Termostato intelligente, quale scegliere

ragazzo che controlla cellulare

L’arrivo delle prime arie fresche mi ha ispirato e ho deciso di parlarvi di un oggetto tecnologico quanto indispensabile. Infatti oggi vi svelo una mia grande passione. Uno strumento quasi rivoluzionario che può rendere ogni appartamento con riscaldamento autonomo una casa un po’ più high-tech: il termostato intelligente.

Una Casa Smart nel 2018 non può essere tale senza un termostato intelligente. Con questo strumento si può controllare il riscaldamento, in base alla tua posizione, tramite il servizio di localizzazione dello smartphone. Questo termostato vi consentirà di avere la casa riscaldata solo nelle ore in cui ne avrete bisogno. Di conseguenza avrete un notevole risparmio di energia.

Si lo so, ne sono super entusiasta, però penso che sia veramente una figata pazzesca. Il termostato intelligente, in pratica, consente un risparmio oggettivo in termini di consumi, abbinando spesso un piacevole design.

Vi propongo una selezione fatta da me dei termostati di ultima generazione, sta a voi scegliere il migliore. Le foto che troverete sono tutte linkate per procedere direttamente all’acquisto.

L’abitudinario Nest

Il termostato NEST apprende le tue abitudini: impara a conoscere la temperatura che preferisci quando sei a casa, e si spegne quando sei via. È in grado di capire come si riscalda casa tua o se ci sono spifferi, così usa solo l’energia strettamente necessaria. Ha un design veramente accattivante e con l’app di Nest è possibile gestire tutti i prodotti della famiglia Nest (videosorveglianza, termoregolazione, sicurezza, ecc..) tramite un’unica piattaforma.

Design minimal per Tado

Il termostato intelligente dell’omonima startup tedesca presenta un design minimale, grazie al quale può essere installato in ogni tipo di appartamento, inserendosi con discrezione in ogni contesto. Grazie al controllo multizone e al nuovo algoritmo di riscaldamento, TADO consente un risparmio sui costi energetici e rende la tua vita ancor più confortevole. Ma TADO oltre al termostato intelligente ha anche un sistema di Teste Termostatiche Intelligenti. Queste possono essere applicate anche a chi non ha un sistema di riscaldamento autonomo, consentendo di controllare tramite app, in base alla posizione o manualmente, il riscaldamento in ogni stanza.

Termostato intelligente Netatmo

L’ultimo termostato che ho preso in esame è Natatmo, prodotto dall’omonima azienda Francese. Presenta anche lui l’algoritmo che registra le abitudini ed inoltre come TADO ha un kit di valvole termostatiche intelligenti. Le valvole possono essere installate in aggiunta al termostato intelligente per avere un controllo della temperatura stanza per stanza, o da sole in caso di impianto di riscaldamento centralizzato. A differenza degli altri due il termostato Netatmo non ha bisogno di alimentazione elettrica ma si alimenta tramite batterie AAA.

Ora tocca a voi scegliere il migliore. Tutti e tre hanno app compatibili con tutti i dispositivi mobile e presentano l’algoritmo di apprendimento che si adegua alle vostre abitudini… a voi l’ardua scelta.

Termostato intelligente, quale scegliere ultima modifica: 2018-09-03T08:00:39+00:00 da Andrea Croci

Lascia un commento