Sara e il suo primo progetto di ristrutturazione

moodboard casa moderna progetto di ristrutturazione

Lei è Sara Gerini, un ingegnere con gusto e tanta modestia che ha scelto proprio il nostro blog per raccontarsi. Vogliamo parlare del suo primo progetto autonomo di ristrutturazione di un appartamento.
Lo sapete, siamo affascinati dai giovani made in Italy che vogliono emergere e lei ci ha colpito particolarmente, proprio perché è entrata in contatto con noi in punta di piedi.

Entriamo nel vivo e parliamo proprio del progetto di ristrutturazione.

Il progetto di ristrutturazione

planimetria appartamento progettoTutto parte dall’ascolto delle esigenze della giovane coppia di proprietari che le ha affidato il mandato.
Siamo di fronte ad un appartamento all’interno di un condominio, di quelli dalle linee e dagli spazi tradizionali. Corridoio centrale, che distribuisce verso le varie stanze, cucina e salone separati e due camere da letto con uno studio.
Lo stato di fatto della casa si presenta sin da subito un’ottima carta da cui iniziare, Sara è riuscita a ridisegnare gli spazi in maniera funzionale e moderna.

I desideri dei proprietari

Le necessità dei nuovi proprietari sono chiare sin da subito e si possono riassumere in alcuni punti chiave:

  • creare una zona giorno open space, per poter accogliere ospiti e vivere meglio l’ambiente;
  • separare zona giorno e zona notte (regola d’oro di My Happy Place);
  • mantenere il locale studio per uno dei due proprietari, ingegnere meccanico;
  • limitare gli spazi di distribuzione per sfruttarne al massimo l’utilizzo;
  • allargare il bagno per renderlo più importante.

Lo sviluppo del progetto

planimetria progetto di ristrutturazioneSulla base degli spunti progettuali inviati dai due proprietari, è stata sviluppata una planimetria più aperta e conviviale, creando una cucina aperta sulla zona living. Grazie invece alla creazione di un divisorio interno inclinato, è stato aumentata la percezione dello spazio libero, limitando l’effetto “corridoio” tanto temuto.
Il bagno è diventato una vera e propria salle de bain, con tanto di doppio lavabo, una richiesta tanto sognata dai giovani proprietari. Nelle camere da letto non potevano mancare ampi armadi lineari che richiamassero il nuovo stile moderno adottato in tutto l’appartamento.

Il filo conduttore del progetto è, senza dubbio, lo stile nordico. La scelta progettuale ha portato a scegliere materiali naturali, come il gres effetto legno (rovere) per tutta la superficie, ad eccezione del bagno, rivestito con ampie lastre in gres dalle tinte chiare. Tutto in perfetto nordic style.
Un tocco più originale è stato invece dato alla cucina, dove verrà applicato un rivestimento della fascia paraschizzi realizzato con cementine esagonali con fantasie sui toni dei grigio.

Anche per gli arredi Sara ha voluto mantenere lo stesso filone che verrà utilizzato per la ristrutturazione: una palette cromatica nei toni del sabbia e del grigio chiaro.

Che ve ne pare? E’ bello poter pensare di creare il proprio appartamento dalla A alla Z, questo è uno dei pregi dell’acquisto di una casa “datata” ma dagli spazi facilmente ricomponibili.

Sara e il suo primo progetto di ristrutturazione ultima modifica: 2019-04-05T09:00:52+02:00 da alaeandre

Lascia un commento